Senza categoria

Messico e dia de los muertos

Oggi non vi parleremo di Halloween, ma di una tradizione che abbiamo potuto osservare da vicino e che vorremmo condividere.

Se qualcuno di voi è stato in Messico durante questo periodo dell’anno, non potrà dimenticare come questo particolare momento viene vissuto molto diversamente rispetto a noi in Italia. Quello che colpisce maggiormente è la vivacità di colori, suoni e l’allegria con cui viene celebrato il giorno dei morti.

Il Dia de los muertos è una festa di benvenuto alle anime dei defunti che ritornano sulla terra: secondo la tradizione messicana (risultato del sincretismo tra la cultura azteca precolombiana e la tradizione cristiana importata dagli spagnoli) i morti hanno il permesso di ritornare per un giorno alle loro case per far visita ai loro cari. L’evento richiede delle lunghe preparazioni che durano un mese intero, per poter aiutare gli spiriti a ritrovare la via del ritorno: nelle case vengono allestiti altari con decorazioni e vengono cucinati i piatti che preferivano quando erano in vita.

Il culmine della cerimonia si svolge la notte tra 1 e il 2 novembre. I cimiteri vengono invasi dalla quotidianità dei viventi, e i defunti sono raggiunti dai famigliari per portare delle offerte di cibo sulle loro tombe poichè, secondo la tradizione, i morti scendono in terra dall’aldilà per partecipare con i vivi alla festa del loro ritrovo. Il cibo è il simbolo della vitalità per eccellenza e il condividerlo ancora una volta all’anno con i propri cari defunti è un mezzo per poter mantenerli in vita.

In onore dei defuti si svolge dunque un rituale che celebra la continuità della vita, perchè la vita e la morte sono viste come un’unità indissolubile: non accettare la morte significherebbe non accettare la vita, l’una presuppone l’altra per esistere e per poter essere celebrata.

E voi conoscete altri modi di festeggiare questa giornata?



ps: a tal proposito, per chi non lo avesse ancora visto si consiglia di vedere il film di animazione COCO

(immagine di copertina da freepik)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.