Senza categoria

vi presentiamo Matteo

vi presentiamo Matteo

È arrivato il momento di presentarvi una persona speciale con cui abbiamo iniziato a collaborare da quest’estate.
Non ve ne abbiamo parlato prima non perché fosse in prova ;-), ma perché come sapete è stato un periodo molto turbolento per noi e volevamo dedicargli il giusto spazio al momento giusto. Qualcuno di voi l’ha già incontrato venendo al Villaggio Verde o al mercatino del sabato mattina La Salute in Tavola, quando ha accompagnato Mirai.
Matteo era un nostro cliente ormai da qualche anno e abbiamo iniziato a conoscerci chiacchierando al momento del ritiro della spesa: così abbiamo scoperto che abbiamo molti interessi in comune, uno tra tutti il cinema (chissà, magari siamo pure stati nella stessa sala a vedere lo stesso film quando vivevamo a Torino!).
Lo scorso inverno ci ha confidato di voler cambiare vita (o meglio lavoro, che poi occupa buona parte della vita con le sue 40 ore settimanali) e che gli sarebbe piaciuto un lavoro tipo il nostro, dove poter trascorrere molto più tempo all’aria aperta in mezzo alla natura. Settimana dopo settimana quella che era solo un’idea è diventata la scelta coraggiosa di lasciare un lavoro fisso e sicuro in fabbrica, per venire a lavorare in agricoltura.
E così, grazie alla sua determinazione, è riuscito a costruirsi un altro modo di mantenersi, lavorando qualche giorno nei nostri orti e qualche altro giorno nelle vigne di una collega della zona.
Grazie a lui è nata l’idea del progetto di consegna delle spese presso il Canile Rifugio Paquito, dove da tempo è volontario: qui potete leggere un’articolo che hanno scritto su di lui vedere la storia di Dora e Red i suoi inseparabili compagni di camminate e capire, come dice Matteo che “nella vita non bisogna arrendersi e scoraggiarsi mai, perchè i limiti esistono ma solo nella nostra testa, e possono essere superati”.  

Grazie Matteo, siamo felici di averti incontrato sul nostro cammino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *